Prostituzione in viale Abruzzi, la logica al potere

Molti amministratori, di tutti i colori, si cimentano spesso nel risolvere problemi reali con soluzioni irreali.

C’è traffico congestionato? Chiudo il centro.
C’è la sosta in doppia fila? Restringo le carreggiate.
Ci sono troppe auto per le strade? Blocco la costruzione dei box.

Non che questa amministrazione abbia inventato niente; leggendarie le “soluzioni” della Milano a spicchi di albertiniana memoria, dove si sono introdotti un casino di sensi unici per rendere apposta impossibile la circolazione. Ed Ecopass o la tragedia dei box sono responsabilità anche morattiane (che giustamente ha perso le elezioni).

Ma nei suddetti casi, per quanto sia evidente l’infondatezza logica delle soluzioni, c’è almeno un nesso fra il problema e la soluzione. Se la mia auto ha una gomma a terra ed invece che riparare la ruota bucata decido di forare le altre tre, non sarò un genio ma almeno ho capito che il problema è relativo alle gomme, e cerco di equilibrare la situazione.

TUTTAVIA, IN ZONA 3…

Ma in zona 3 si raggiunge un nuovo livello di logica fallace.
Leggo su I Hate Milano, che cita il Corriere, che un mesetto fa circa di discuteva se, per combattere la prostituzione in viale Abruzzi, fosse il caso di vietare la sosta delle auto sui marciapiedi. E pare che la discussione sia finita, la decisione presa. Si tolgono i dannosi parcheggi sul marciapiede, così i clienti non si potranno più infrattare per consumare tra le auto, e le luccione non si schermeranno dai potenti riflettori della giustizia.

Naturalmente gli sciocchi residenti, che nulla capiscono di cosa è meglio per loro, erano contrari a questa idea geniale.
Dato che le auto in sosta riducono la visibilità sui marciapiedi, è probabile che proteggano non solo i clienti delle prostitute, ma anche i graffitari, chi non raccoglie la cacca dei cani, e chi butta le sigarette a terra. Infatti dove le auto non parcheggiano non c’è nessuno di questi problemi.

Naturalmente chi accusa questa giunta di un odio ideologico vero le auto e i loro legittimi propietari è un cretino.
La prossima volta che avrò una gomma a terra cambierò i tergicristalli, così la mia sicurezza totale resterà invariata.